Raccolta di beni di prima necessità per la popolazione dell’Ucraina

Da più parti – anche nella nostra scuola – si è manifestata la volontà di aiutare i profughi e tutto il popolo ucraino oppresso dalla guerra.

La proposta è di organizzare in ogni sede una raccolta di beni non deperibili (in allegato il volantino illustrativo, eventualmente da integrare a seconda delle diverse situazioni) da consegnare alla Protezione civile e/o alle altre associazioni attive nel soccorso alla popolazione dell’Ucraina presenti nei diversi comuni.

In ogni sede verranno predisposti – a cura dei direttori e dei docenti da loro indicati – degli scatoloni per la raccolta di questi beni. Invito i rappresentanti di Istituto e di classe a coordinarsi coi direttori di sede per definire i dettagli dell’iniziativa in modo da coinvolgere il più possibile tutti gli studenti, i docenti e il personale.

Ora che la guerra è tornata nel nostro continente, un gesto semplice come questo ci consente di non essere passivi, ma di essere protagonisti di fatti di pace, riconoscendoci accomunati da un comune destino con chi soffre.

Ringrazio quanti si impegneranno in questa opera.          

                                                                        Il Dirigente  Scolastico

                                                                           Prof. Francesco Rossignoli

Allegati
VOLANTINO RACCOLTA UCRAINA.pdf

Pubblicata da FRANCESCO ROSSIGNOLI