GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA


Dalla Cir.82 del Dirigente - estratto

... ... ... 

La giornalista Giusy Fasano ha scritto il 28 febbraio scorso: “Se una donna uccidesse un uomo ogni tre giorni? Oppure, diciamola senza implicazioni di genere: se la mafia uccidesse una persona ogni tre giorni? Cosa succederebbe? Avremmo — giustamente — una reazione immediata e visibile su più fronti. Militari per le strade, impegno massimo per indagini e caccia ai responsabili, indignazione generale, interventi dalla politica e dalla società civile... Ecco. Nel nostro Paese gli uomini violenti uccidono una donna ogni tre giorni e che cosa succede? Che abbiamo perfino chi nega che esista il problema. Che in molti —moltissimi — si sono abituati a quel dato fino a considerarlo quasi fisiologico”.

Non ci possiamo rassegnare a tutto questo e per primi noi uomini (nel senso di maschi) dobbiamo renderci conto che per tanti aspetti dobbiamo cambiare atteggiamento e mentalità. Ancora una volta è chiaro che “nessuno di salva da solo”.

“L’uomo senza la donna, la donna senza l’uomo cantano la malinconica elegia dell’incompiuto” (M. Delfini, vescovo di Milano 6 marzo 2021)

Sono questi i sentimenti e i propositi con cui esprimo gratitudine a tutte le donne che studiano e lavorano nella nostra scuola. Grazie a voi e insieme a voi noi tutti possiamo continuare a creare ogni giorno quel posto magnifico che si chiama scuola. Il Dirigente.

Pubblicata da CECILIA MELON