COMUNICAZIONE DS n. 36 Modalità di svolgimento della didattica dal 9 novembre al 3 dicembre 2020 – Studenti e famiglie


Oggetto: Modalità di svolgimento della didattica dal 9 novembre al 3 dicembre 2020 – Studenti e famiglie

 

Come anticipato nella Comunicazione n. 33, da lunedì 9 novembre viene introdotta una nuova organizzazione della didattica che consente alla gran parte delle classi, nei limiti imposti dalla situazione sanitaria e dalla complessità organizzativa, di svolgere in presenza qualche attività di laboratorio, come previsto dal DPCM del 03/11/2020.

 

Entra quindi in vigore un nuovo orario, reso noto da specifiche circolari di sede entro la giornata. Le lezioni svolte in Didattica digitale integrata (DDI), cioè a distanza, mantengono i medesimi orari di inizio e fine della mattinata (e di eventuali pomeriggi), e di inizio e di fine di ciascuna ora intermedia, propri di ogni sede. Non necessariamente tutte le lezioni in DDI saranno in modalità sincrona (cioè, in diretta video); qualche lezione sarà in modalità “asincrona” (assegnazione di esercizi, ricerche, ecc.). Il docente comunica per tempo mediante registro elettronico se la lezione non sarà in diretta video.

 

Le lezioni in presenza saranno svolte in laboratorio e in aule speciali (es. palestra) o saranno comunque funzionali all’attività di laboratorio; potranno anche esserci alcune lezioni – come previsto dal DPCM – con valore inclusivo, finalizzate cioè all’integrazione di tutti gli alunni. La riorganizzazione dell’orario permette alla quasi totalità delle classi di venire a scuola almeno una volta alla settimana; qualche classe, però, a causa dei limiti oggettivi legati al numero di laboratori, agli orari e alla necessità di contenere i numeri di presenti, svolgerà la didattica solo in DDI. Assicuro comunque che è stato posto in essere il massimo sforzo organizzativo.

 

Invito quindi a prendere visione nelle prossime ore delle circolari di sede con gli orari e i turni in presenza.

 

Ricordo ancora che:

  • Durante le lezioni in presenza la mascherina deve essere sempre indossata (eccezione fatta per le attività di scienze motorie) . Rimangono in vigore le altre diposizioni del protocollo sanitario di Istituto.
  • Alle lezioni in DDI si accede solo con il proprio account istituzionale (dominio @iisstefanibentegodi.org), altrimenti la piattaforma non consente il collegamento.
  • Deve essere conosciuto e rispettato il “Regolamento di Istituto per l’utilizzo di piattaforme per la didattica a distanza” pubblicato sull’albo on line del sito sez. Regolamenti https://www.stefanibentegodi.edu.it/pvw/app/VRII0010/pvw_sito.php?sede_codice=VRII0010&page=2358430&categorie=10012
  • Sarà cura di ogni insegnante permettere di fare una adeguata pausa tra una lezione sincrona e l’altra.
  • Le lezioni in DDI vanno seguite con abbigliamento e atteggiamento decorosi; esse sono in tutto e per tutto attività della scuola che esigono lo stesso impegno e la stessa correttezza richieste nelle lezioni in presenza.
  • Gli studenti partecipano alla lezione sincrona tenendo la webcam accesa salvo problemi di connessione o particolari esigenze ambientali da comunicare al docente.
  • Gli aspetti principali della DDI sono trattati nel “Piano scolastico per la Didattica Digitale Integrata” approvato dal Collegio docenti del 16/10/2020 e dal Consiglio di Istituto del 03/11/2020, anch’esso consultabile all’albo on line del sito. In esso si spiega, tra l’altro, chele tipologie di verifica da adottare prioritariamente in DDI sono:

 

  • Interrogazioni orali con webcam accesa.
  • Prove scritte con quesiti a scelta multipla in un tempo definito e tassativo.
  • Prove scritte domande – risposte brevi (max 10 righe) in un tempo definito e tassativo.
  • Esposizione autonoma di argomenti in un tempo assegnato a seguito di attività di ricerca personale.
  • Produzione di un testo scritto o svolgimento di esercizi in un tempo definito o tassativo.
  • In modalità asincrona: consegna di un prodotto scritto”.

 

Ed inoltre che “con la DDI ai criteri di valutazione normalmente adottati si uniscono con speso specifico decisamente aumentato i seguenti:

 

  • La partecipazione attiva.
  • L’assiduità dell’impegno.
  • La regolarità nella applicazione e il rispetto delle scadenze.
  • La completezza e l’accuratezza nello svolgimento dei compiti dei lavori assegnati.
  • L’autonomia e la responsabilità personale e sociale.
  • La capacità di autovalutazione.

 

Per ciascuno di essi il docente assegna voti in presenza di evidenze che vanno brevemente descritte. Questi voti fanno media con i voti delle verifiche, si tratta però di una media ponderata (non aritmetica) in cui rimane preponderante il peso delle prove sommative. Il docente comunica all’alunno e alla famiglia il peso assegnato ai diversi tipi di voto nella determinazione della media”.

 

Le presenti disposizioni valgono fino al 3 dicembre 2020, salvo nuovi decreti governativi o regionali.   

 

 

                                                                              Il Dirigente  Scolastico

                                                                           Prof. Francesco Rossignoli

Pubblicata da FRANCESCO ROSSIGNOLI