Istituto di Istruzione Superiore
STEFANI • BENTEGODI
Logo Repubblica Italiana
ERASMUS - Studenti spagnoli e francesi nella sede di Isola della Scala

PER IL VIDEO CLICCARE QUI.

Teatro para náufragos.

El teatro como herramienta para la convivencia y la integración

Il teatro come strumento di convivenza e integrazione

L’Istituto Stefani-Bentegodi parteciperà, nel biennio 2019-2021, al progetto Erasmus+ che si intitola “Teatro para náufragos. Il teatro come strumento di convivenza e integrazione”. Si tratta di un progetto ideato dalla scuola spagnola IES Pablo Picasso di Pinto (Madrid) e realizzato in collaborazione con la scuola francese Lycée Sacre Coeur La Salle di Saint-Brieuc (Bretagna), cui partecipano gli allievi dell’indirizzo socio-sanitario del nostro Istituto. Saranno coinvolti in totale 57 studenti e oltre 30 docenti, tra italiani e stranieri. I docenti interessati afferiscono a diverse aree disciplinari (lingua spagnola, teatro, responsabili TIC, lingua inglese, area psicopedagogica).

È un progetto che, attraverso il teatro, ha l’obiettivo principale di creare una coscienza sociale negli alunni partecipanti, mettendo in scena tutte le problematiche collegate all’integrazione di quelle persone che, in un momento della loro vita, hanno dovuto attraversare una frontiera e confrontarsi con la cultura dell’altro.

Il teatro può diventare uno strumento per far comprendere come, da spettatori passivi del mondo in cui viviamo, si può divenire attori proattivi di un mondo che ha bisogno di protagonisti che lo migliorino.

La difficoltà di integrarsi in contesti di emigrazione, esilio o mobilità a scopo lavorativo o di studio, verrà raccontata attraverso un’opera teatrale, che i nostri studenti, in collaborazione con gli allievi spagnoli e francesi, creeranno e rappresenteranno. A tale scopo, tutti gli studenti, divisi in 9 gruppi, ciascuno composto da 6/7 studenti provenienti dalle scuole coinvolte, lavoreranno su una piattaforma online chiamata “eTwinning”, in uno spazio riservato chiamato TwinSpace, attraverso la quale, confrontando e sviluppando le loro idee, scriveranno un copione teatrale che sarà rappresentato il 14 febbraio 2020 presso l’Aula Magna dell’IIS “E. Bolisani” di Isola della Scala, nella prima tappa di questo percorso.

Dal 9 al 15 febbraio 2020 gli studenti spagnoli e francesi, insieme ai loro docenti, saranno ospiti del nostro Istituto a Isola della Scala e alloggeranno presso le famiglie dei nostri studenti.

Contestualmente, ci saranno alcuni docenti stranieri di area psico-pedagogica impegnati in attività di job sharing, ovvero osservazione in aula dei nostri docenti delle stesse discipline.

Si allega programma dettagliato della settimana di accoglienza.

Nel mese di settembre 2020 si svolgerà presso il nostro Istituto, dopo il primo incontro iniziale di settembre 2019 che si è tenuto in Spagna, un secondo incontro formativo per i docenti di lingua spagnola e di area teatrale coinvolti nel progetto. Durante tale incontro si discuteranno le linee guida per le successive tappe (formazione sugli strumenti della piattaforma eTwinning, sulle tecniche del Teatro dell’Oppresso e sulle metodologie didattiche per l’apprendimento della lingua spagnola).

Nel mese di dicembre 2020, i nostri studenti e docenti si recheranno in Francia per un nuovo momento di confronto e condivisione con gli altri studenti stranieri coinvolti. Il progetto si concluderà nella primavera del 2021, con l’ultima tappa in Spagna, nella scuola capofila del progetto, durante la quale si presenterà la rappresentazione teatrale finale.

Si auspica che questa attività crei nei nostri studenti partecipanti una coscienza sociale e che li aiuti a comprendere come risolvere i conflitti della multiculturalità, rendendoli ambasciatori dell’integrazione, consapevoli anche che questa attività contribuirà a migliore il loro livello di competenza linguistica nello spagnolo, lingua veicolare dell’intero progetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.